martedì 8 novembre 2011

Peter Pan

Un'ottima gelateria artigianale al centro di Cagliari. Un posto dove trascorrere sfiziosi minuti dopo una rilassante passeggiata in via Roma.
Gelati buoni, anche se il cioccolato di piazza del Carmine non si supera e il pistacchio non fosse niente di eccezionale. Simpatica la possibilità di acquistare dei croissant gelatati o altre simpatiche leccornie come da menu.
Ecco i voti. I prezzi sono esposti all'esterno in maniera molto chiara e comoda, e sono buoni! Cono un gusto 1.40 ok, ma piccolo 2.00€, prezzo sempre più raro.


Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 3 * 3.53
L'Intrepida Aiuolik 3,5*4,253
L'Intenditore Mascarato 3,5
*4.25
3
L'Uomo in Bagno ////////
Il Fratello Daltonico ////////
Media Totale



Ci voleva!

La cantina

Oggi una giornata strana per i Gamberotti. Il sole caldo prima di pranzo e le nuvole e il vento dopo pranzo. Il Fratello Daltonico disperso. Forse l'ultima gamberottata del 2011 per la nostra Intrepida. Guest star che si fanno precettare dai propri datori di lavoro. Lo Spazzolatore inappetente e silenzioso (sarà forse che la Cina è vicina o ci sarà dell'altro?). Così in formazione ridotta, canticchiando "e la cantina buia dove noi... mangiavamo piano...", i nostri eroi della pausa pranzo si sono recati in un classico dei fast food cagliaritani, quasi un'istituzione: La cantina!
La cantina offre una vasta scelta di panini e qualche piatto composto, che però non ci ha ispirato più di tanto, soprattutto il nostro Intenditore non si è dimostrato particolarmente convinto. Tra le varie scelte paninare, l'Intrepida ha optato per un leggero panino "melanzane impanate e cotoletta di pollo", l'Intenditore per un "melanzane impanate, pomodoro e crema di carciofi" e il nostro Spazzolatore ha voluto fare una scelta comparativa e ha optato per "Cheeseburger la Cantina". Sì, perché noi non è che siamo Gamberotti per caso, noi facciamo della scienza! Alla fine, è stato difficile per lo Spazzolatore stabilire quale sia il cheeseburger migliore e questo per noi è già un successo!


Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 4 4.25 4 3.5
L'Intrepida Aiuolik 4 4.25 4.5 3
L'Intenditore Mascarato 3.75 4.25 4.5 3.5
L'Uomo in Bagno // // // //
Il Fratello Daltonico // // // //
Media Totale 3.92 4.25 4.33 3.33

Come vedete qui sopra, voti piuttosto alti. In aggiunta possiamo solo dire che i 3 panini sopramenzionati, 2 bottigliette d'acqua, 1 coca cola e 2 porzioni di patatine di cui una con maionese ci sono costati in tutto 18 euro. L'ambiente è molto piacevole e caratteristico, dovete solo mettere in conto che il locale è molto frequentato per cui potrebbe capitarvi di non trovare posto. Ma una breve attesa di solito risolve tutto. Infine, sulla cortesia non ci siamo particolarmente sbilanciati dato che l'unica interazione con il personale si ha al momento dell'ordinazione e abbiamo visto pochi sorrisi nei volti dei nostri avventori, tutto qui. Tuttavia anche il consiglio di "lasciare il vassoio là dov'è" ha il suo peso. Ogni volta da MacDonald qualcuno se lo butta addosso o per terra.
Insomma una piacevole giornata sicuramente. Un po' malinconica, perché solca profondamente il sentiero dei nostri tempi che cambiano, delle persone che si allontanano, dell'appetito per la vita che talvolta non trova sfogo con il giusto condimento.

giovedì 27 ottobre 2011

Piadine & co.

Sarà stata la bella giornata di sole, sarà stata la piacevole compagnia della nostra Guest Star (il Palafraniere Medievale), sarà che il padrone del locale è amico della cara Ranoplà, o sarà semplicemente che sanno fare il proprio mestiere, ma il locale che vi presentiamo oggi ci ha proprio soddisfatto e rinfrancato dalle ultime vicissitudini. Un grazie particolare va una delle nostre centinaia, ma che dico centinaia... unità di lettrici, k83iara che nella pagina dei suggerimenti ci ha saggiamente proposto questa tappa. Certo, abbiamo anche scoperto che k83iara qui non c'è mai stata, ma ora ci sentiamo di raccomandare al suo cavalier servente di portarla.

L'unico lato negativo (ma anche no) è che il locale consta di pochi tavoli, per cui i nostri eroi, arrivati poco dopo le 14, hanno dovuto aspettare qualche piacevole millisecondo, nelle panchine poste fuori, sul panorama stradale.
La scelta di piadine è piuttosto ampia, ci sono quelle a base di carne, quelle a base di pesce, quelle vegetariane e quelle dolci. Insomma, c'è solo l'imbarazzo della scelta! Forse proprio per questo, alla vista del menù "Mezza piadinata", ovvero 5 piadine salate, 3 piadine dolci e 5 bibite, i nostri mangiatori (oggi in configurazione 3 Gamberotti + 1) hanno optato tutti imbarazzati per il menù, chiedendo gentilmente al gentilissimo cameriere/piadinatore/proprietario di dividere ciascuna piadina in 4 parti.
Capite bene che dato che ogni piadina è composta da minimo 3 ingredienti e dato che quelle salate erano 5 e che noi avevamo troppa fame per memorizzare accuratamente tutto...non possiamo dirvi quali piadine abbiamo mangiato... possiamo però dirvi che erano tutte moooltooo buone! Possiamo anche aggiungere che in onore dell'Estremista del Gusto abbiamo anche scelto almeno una piadina che contenesse lo squacquerone, che assieme al beverone, è un must del nostro incontrastato capitano.


Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 4.5 4.25 3.75 4.5
L'Intrepida Aiuolik 4.5 4.5 3.75 4.75
L'Intenditore Mascarato 4 4.5 3.75 4.5
L'Uomo in Bagno // // // //
Il Fratello Daltonico // // // //
Il Palafraniere Medievale 4 5 4 5
Media Totale 4.25 4.56 3.81 4.69

Come vedete la tabella rispecchia tutta la premessa. Caro piadinaro, qui si rischia la vincita di una prestigiosa chela rotta! Va anche detto che l'ambiente meriterebbe uno 0.25 in più da parte di tutti, ma, causa assenza bagno, non possiamo concederglielo. Ci si potrebbe obiettare che per legge, essendo un esercizio che offre prodotti artigianali, il locale non è tenuto ad avere un bagno... ma va anche detto che se a un commensale gli scappa, se la deve tenere. Immaginatevi, che so, il birrificio di Cagliari senza bagni!
Ultimo commento. La volta scorsa si parlava di trasparenza. Oggi la mezza piadinata nel menù era data a 39.90€ e abbiamo pagato (pensate un po'!) 39.90€! Aggiungiamo anche che, per chiarezza, il banco frigo riporta per ciascuna birra il prezzo da aggiungere nel caso la si voglia allegare a un menù. Questo dimostra che il locale è serio, ma anche che in fondo essere seri e onesti non è poi tanto difficile. Peccato solo per l'angosciante finale del palefreniere che scopre con sgomento che mentre lui riempiva le budella il suo simpatico destriero se l'era data a gambe.
È un po' di tempo che fuggono tutti. Dopo l'Uomo in bagno, anche il Fratello Daltonico abbiamo perso. Dove siete finiti? Ce lo chiediamo, mentre guardiamo nella vetrina della vicina libreria, gli interessantissimi testi che rappresentano la cultura dell'Italia oggi: "Fotografie di VIP".
Ma la pancia piena, il sole ottobrino e il sorriso fiducioso della Merkel e di Sarkozie ci fanno ricordare che forse non tutto è perduto.

giovedì 20 ottobre 2011

Il piccolo ristoro

Era una calda mattina di Ottobre e così i nostri eroi decisero di farsi una passeggiata salutare e di raggiungere a piedi il viale Buoncammino... Sarà per questo che sono stati scambiati per stranieri? O forse dovremmo dire, "meno male che non siamo stranieri"?. Perché se l'usanza è cercare di imbrogliare quanto più possible quelli del posto, non osiamo immaginare quanti spaghetti questa gente si mangia in testa a chi poco poco non capisce la lingua e vede in giro solo facce sorridenti. Come diceva la nostra mamma, "le bugie peggiori sono quelle condite con mezze verità". Ancor peggiori lo diventano se raccontate da bimbi cicciotti e piacioni, o dalle mamme con i bambini del futuro ai quali insegneranno come si circuiscono le menti semplici e come si circonvengono le buone maniere. Ancora ancora peggiori sono quando sono gratuite.
Fatta questa premessa, che vuole sfogare la frustrazione nel constatare che viviamo in un paese nel quale l'onestà non esiste a prescindere... e sì che l'Intrepida tenta sempre di mettere in guardia i Gamberotti... parliamo dunque del locale dove i Gamberotti hanno consumato il loro pranzo, ovvero l'ultimo chioschetto di viale Buoncammino, davanti al carcere prima della discesa di via Ospedale, con sfondo l'anfiteatro romano (nascosto solo dalle tende del locale): Il Piccolo Ristoro. Luminoso, caldo, accogliente.
Dopo i chiarimenti iniziali, che ci sono sembrati sufficienti ma non lo erano, abbiamo cominciato a imboccare le bistecche. Da notare che l'Intrepida ha potuto mangiare solo un panino perché non mangia il cavallo e la scelta non era molta: i menu sono stampati per tradizione e basta ormai. Ma perché l'Intrepida non mangia cavallo? Inizialmente lo Spazzolatore pensava che le argomentazioni dell'Intrepida non fossero molto sensate. Se una cosa la cavalchi non la mangi? Boh. Poi anche lui si è reso conto che effettivamente non mangia, che so io, le bici. E ha subito pensato: "che fortuna ho avuto a non cavalcar mai un maialetto!".
Dopo aver avuto uno scorcio dei piatti, ovvero un panino senza infamia e sicuramente senza lode, e una classicissima bistecca avvicinata alla piastra con contorno di patate fritte, passiamo alla famigerata tabella.


Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 3.5 2.25 3 1.5
L'Intrepida Aiuolik 3 3.5 3 1.75
L'Intenditore Mascarato 3.5 3 4 2
L'Uomo in Bagno // // // //
Il Fratello Daltonico 3.5 2.75 3.25 2
Salam Husseim 3.5 3 3 3
Media Totale 3.4 3.1 3.25 2.05

Ma insomma, perché tutta quella premessa lì sopra? Perché i prezzi delle cose i Gamberotti li conoscono ed effettivamente pagare una bistecca di cavallo con contorno a 15 euro è sicuramente un affare di questi tempi... Ma se c'è un menù fisso o scrivi nero su bianco in cosa consiste oppure lo spieghi bene perché dal menù proprio non si capisce. Almeno lo spieghi quando ti viene chiesto e confermato più di due o tre volte, senza fare lo gnorri a tutti i costi.
Dopo che al camerieri dici apertamente che vuoi il menu fisso, lui ti dice che devi scegliere tra i piatti combinati e tu li scegli... Dopo che lui ti chiede "bistecca o fettina" e tu gli dici "bistecca", lui non ti dice che allora stai uscendo dal menù fisso... Dopo che vai e gli chiedi conferma "voglio solo il menu fisso, mi confermi quello che sto prendendo?", lui te lo conferma... Dopo arriva il conto che non è assolutamente concorde con tutte le conferme e le domande poste finora... Dopo glielo fai notare e lui ti dice che il piatto combinato è un primo o una fettina di cavallo oppure fettina di cavallo/manzo/maiale (manzo assente, almeno oggi, ndA) e contorno...
Ha proprio ragione l'Intenditore che nella tabellina qui sopra dovremmo aggiungere la voce "Trasparenza" (voce che comunque è stata inglobata in parte sul prezzo e in gran parte sulla cortesia, perché gentili sì, ma piglia in c... no!). E allora noi ti mandiamo il Fratello, che è una nave rompighiaccio in queste situazioni, a verificare il conto. Egli passò tra gli Indignados (l'Ermano Indignado)...
Segno del destino oggi Salam Hussein era con gli amici Gamberotti e proprio oggi hanno ucciso Gheddafi. E allora ci ricordiamo tutte quelle sere al billionaire... quel bacio sulla mano, e siamo un po' tristi anche per questo. Sic transit gloria gaynor (Ci hanno pure copiato la battuta! Non è giornata!).

venerdì 7 ottobre 2011

XiEr

Ottimo e caratteristico buffet in via Santa Gilla dove finalmente si possono mischiare i sapori ocidentali con quelli orientali. Ad esempio che ne so, una pasta di soia alla matriciana o un riso alla milanese con bambù e funghi saltato nel mirto.
Due degli aspetti particolari di questo ristorante che si è rivelato un'ottima sorpresa sono sicuramente la grande varietà dei piatti (oltre a primi e contorni occidentali, abbiamo potuto assaggiare anche dell'ottimo sushi) e la possibilità di vedersi cuocere dall'omaccione con un simpatico faccione cinese (della serie quello che si dimenticano qui me lo mangio io) i cibi scelti nelle vetrine da gelataro presenti all'ingresso della sala.
In effetti non c'è molto da aggiungere. I piatti cinesi sono quelli tipici. Quello che può disorientare e la loro selezione da crudi (scrive lo Spazzolatore che non riconosce un pezzo di fegato andato a male da una vellutata di vitella n.d.shp.). I camerieri sono simpatici, la cameriera carina, sono disponibili e ti aiutano ad alzarti se sei anziano o come nel nostro caso se mangi troppo e ti si sbottona la pelle della pancia. Infatti, l'unica disavventura è stata che pur non amando i secondi lo Spazzolatore ha dovuto inghiottire due piatti pieni di carne pesce e pout purri di funghi, perché l'omaccione aveva perso il primo piatto che gli era stato consegnato per poi ritrovarlo nelle segrete delle sue megapentole.

Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 4.25 3.75 4 4
L'Intrepida Aiuolik 4 4 4 4.25
L'Intenditore Mascarato 4 4.5 4 4
L'Uomo in Bagno // // // //
Il Fratello Daltonico 4 4.25 4 4
Media Totale 4.06 4.12 4 4.06
Intanto che leggete la volutamente generosa tabella dei voti, l'Uomo in Bagno dalla caliente Spagna conia il nostro nuovo motto:
Gamberotto: esserlo nella mente...esserlo nello stomaco...
Lo Shpazzolatore aggiunge: ...esserlo nel vater, dopo l'esperienza di uno dei Gamberotti dei quali si preferisce tenere l'anonimato per non spaventare i vicini.
E così i nostri eroi, dopo questa nuova esperienza e dopo la loro consueta partita di rugby post pranzo, vanno via, tra i cassonetti, verso il viale del tramonto, così, per simboleggiare un po' le loro esistenze.

martedì 6 settembre 2011

Lanterna Rossa

Saremmo dovuti andare al Camelot, armati di buoni pasto super risparmiosi come suggeritoci da una delle nostre ammiratrici, ma invece era chiuso. Guarda caso il padrone del locale è arrivato proprio mentre Fratello Daltonico si faceva un cannone per placare i morsi della fame, e quando lo Spazzolatore gli ha chiesto quando aprivano, si è sentito rispondere: noi siamo sempre aperti. Ah... già... tranne a pranzo però! Quindi tratti in inganno dal coupon di Crastulo a causa di questa trascurabile eccezione, siamo andati a cercare un posto che colmasse il nostro appetito, allontanandoci in direzione Poetto. Abbiamo parcheggiato il nostro bolide alla sesta fermata, abbiamo saltato i chioschi che non fornivano cibi caldi, abbiamo saltato il Twist del quale due di noi avevano sentito parlar male, e ci siamo dunque fermati in un posto apparentemente piacevole: "La Lanterna Rossa".

Oggi è una giornata importante per noi. L'Uomo in Bagno ci lascia per qualche mese e così abbiamo dovuto fare il casting per il nuovo fotografo. Non è stato facile seglierne uno scarso come il nostro affezionato Uomo in Bagno, ma forse alla fine il verdetto è riuscito a trovare un degno successore, ma teniamo la suspence fino alla fine del post...

Parliamo invece del posto, gradevole ma un po' abbandonato a se stesso. Il suo fascino lo deve tutto alla sua fortunata posizione sulle rive del nostro mare. Purtroppo il tutto è reso meno appetibile dal caldo che sotto forma di un sole laser stava sezionando il nostro Fratello Daltonico in due parti distinte e altrettanto terrificanti.
E poi il servizio... Terribile. Ma non (solo) per l'ora e più di attesa, ma per la presa per il sedere... Ordiniamo tutti della carne con contorno di patate al forno (tranne il nostro Intenditore che, come contorno, chiede dell'insalata). Dopo circa 20 minuti, arriva una delle cameriere con il suo sorriso e un piattino con delle bruschette al pomodoro. Ce le offre perché "le patate sono terminate e quindi dobbiamo prepararle noi". Che cosa voglia dire lo ignoriamo. Di solito usano patate precotte? Di solito le cuociono alle 8 del mattino e le si insarcofagano per riscaldarle al microonde quando arrivano i clienti? Discutendo delle varie possibilità sull'argomento, i nostri mangiano le bruschette, continuano a giocare ai quattro cantoni alla ricerca di un posto all'ombra e aspettano... Dopo altri 30 minuti, la stessa cameriera con lo stesso sorriso e un diverso recipiente per delle olivette e un po' di pane. Ma con una nuova scusa per l'attesa... e noi iniziamo a pensare che a sceglierlo come locale per la pausa pranzo qualche rischio ci sia... Dopo un'altra interminabile attesa, finalmente arrivano i piatti richiesti... La cameriera che li serve non è la stessa e si scusa ma "la piastra ha inspiegabilmente smesso di funzionare...". Ma allora le patate? Le patate fanno effettivamente da contorno e sono effettivamente al forno, ma sono quelle di 4 salti in padella (o equivalente). Ma come? Non le stavano sbucciando con le loro sante manine? Non sono andati a coltivarle in Patagonia e a coglierle selezionandole con cura dal loro baccello? I dubbi ci sono tutti e aggiungiamo anche che la carne della nostra Intrepida era eccessivamente salata e aveva passato (a nostro modesto parere) troppo tempo in frigo.

Il prezzo del combinato: dai 10€ (salsiccia e maiale) ai 15€ (manzo e cavallo). Da qui in poi i voti si commentano da soli!


Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 3 3.75  3 1.5
L'Intrepida Aiuolik 1 4.25 2.25 1.5
L'Intenditore Mascarato 2.75 3 2.5 2.5
L'Uomo in Bagno 2.75 3 2 2
Fratello Daltonico 2 3.5 3 2.75
Media Totale 2.33.5 2.55 2.05

Fortuna insomma che durante l'attesa ci siamo dedicati alle votazioni...
E visto che c'eravamo abbiamo anche selezionato qualche nome per qualche futuro supereroe amico che vorrà seguirci e sottostare ai nostri scherzi nonnistici e alle nostre freddure d'altri tempi.

Rullo di tamburi... il nostro nuovo fotoreporter sarà da oggi... con ben due voti su cinque... il Fratello Daltonico!!!
Auguri dunque al nostro nuovo fotografo, e arrivederci al nostro uomo incontinente, che va in un continente appunto, quello spagnolo per i prossimi mesi! Arrivederci a tutti per una nuova e scoppiettante avventura dei Gamberotti!

lunedì 1 agosto 2011

Rosso Pomodoro

Di questi tempi, gli eterni studenti le devono inventare proprio tutte per riuscire ad arrivare a fine mese. Per fortuna (si fa per dire!), in questo periodo di crisi anche gli esercenti se le inventano tutte per aumentare il numero di clienti. Così al cinema The Space di Quartucciu (ovvero quello dentro il centro commerciale Le Vele) si sono inventati che con il biglietto del cinema puoi andare dal lunedì al giovedì nella pizzeria Rosso Pomodoro (ubicata anch'essa a Le Vele) e con 7 euro puoi mangiare una pizza accompagnata da una bibita!
Così grazie alla tessera del Cinema "3" dell'Intrepida del gruppo e grazie ai coupon omaggio raccolti in settimane e settimane di film... la nostra Aiuolik ha procurato biglietti per pizza scontata per tutti a costo zero (l'unico costo è stato guardare film del calibro di "Diario di una schiappa"...). Gamberottata notturna con tanto di guest star: Delfina Goduriosa. Che volete di più?


Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 4.25 4* 4.25 3
L'Intrepida Aiuolik 4 4.5* 4 3.5
L'Intenditore Mascarato 4 4.5* 3.5 4
L'Uomo in Bagno 4 4.5* 3.5 3.25
Il Fratello Daltonico 4.25 4.5* 4 3.5
Media Totale 4.1 4.4 3.85 3.45
Delfina Goduriosa 4 4.5* 3 3

Come vedete dai voti, la pizza è piaciuta a tutti, l'ambiente mediamente e il prezzo superlativamente... ma solo per via dell'offerta, per cui non ci assumiamo responsabilità se andando lì anche voi doveste spendere di più e non essere soddisfatti. La cortesia è quella che è, senza infamia e senza lode anche se l'Intenditore, che in effetti se ne intende, è arrivato a un bel 4.

Ma la serata non finisce qui... Così i 5 gamberotti + 1 si sono dilettati anche in una partita a bowling con scarsi risultati sportivi...
...ma tanto divertimento in compagnia! Purtroppo la partita al bowling non dava diritto a nessun altro sconto presso altri locali del centro, per cui la nostra "Notte a Le Vele" è finita qui, così... improvvisamente.

mercoledì 27 luglio 2011

McDonald's

Prima che i Gamberotti fossero Gamberotti, capitava spesso (diciamo, 1 volta al mese) che una capatina da McDonald's all'ora di pranzo la si facesse, per la gioia di tutti, ma in particolare di 1: il nostro Spazzolatore! Quindi, insomma, una volta diventati Gamberotti avremmo anche potuto riempire la nostra tabellina senza troppi problemi e non è neanche che ci mancassero le foto a immortalare i nostri momenti... ma siccome le cose ci piace farle bene e siccome quel giorno erano quasi le 2, faceva caldo, il nostro Spazzolatore era un po' giù di corda e a Città Mercato c'è sempre parcheggio, i Gamberotti sono casualmente finiti da McDonald's!
Che dire, McDonald's è sempre McDonald's. Lo Spazzolatore lo difenderà sempre a spada tratta, l'Intrepida e il Fratello rimarranno sempre dell'idea che ci siano hamburger migliori, l'Intenditore apprezzerà sempre la pulizia e l'ambientazione e l'Uomo in Bagno? Forse mangerà, o forse andrà in bagno, chissà!
Così dare i voti questa volta non è stato semplicissimo e si è rischiata la rissa fratricida tra lo Spazzolatore e il Fratello Daltonico (che però di hamburger ne ha mangiati due...e ancora ne paga le conseguenze...).

Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 4 4 4.25 4
L'Intrepida Aiuolik 3 4 3.5 3.5
L'Intenditore Mascarato 4 4 5 4.25
L'Uomo in Bagno 3.75 4 3.5 3.5
Il Fratello Daltonico 2.75 3.75 2.5 3.5
Media Totale 3.5 3.95 3.75 3.75

Per amor di completezza, anche se l'Ambiente dei McDonald's ha caratteristiche simili più o meno ovunque, sia detto che noi siamo stati in quello di Cagliari ubicato dentro la Città Mercato di Santa Gilla. E per finire, ricordate il jingle "Succede solo da McDonald's"? Ebbene, da McDonald's può succedere anche che ci capiti, un po' per caso, un po' per necessità, anche l'Estremista del Gusto.

venerdì 22 luglio 2011

Tutto Gelato

Eccoci finalmente all'atteissimo primo appuntamento con le gelaterie di Cagliari che non aspettano altro che apporre nelle loro vetrine il prestigioso adesivo certificante il marchio di qualità a nonna iso 2001 del prestigioso gambero rotto. Come prima gelateria abbiamo deciso di andare a Tutto Gelato davanti alla caserma Monfenera sul viale poetto. Questa gelateria è vero, è già certificata, ma un certificato va non solo meritato, ma salvaguardato dagli aggressori della qualità. Perciò dobbiamo accertarci in continuazione che i posti vidimati rispettino sempre lo standard di qualità che richiedono le nostre fameliche fauci.
La giornata non poteva finire meglio dopo un pasto dai Caddozzoni. Un buon gelato è quello che ci ha levato definitivamente la voglia di far qualsiasi cosa durante il giorno, adducendo una sonnolenza d'altri tempi.


Prezzo* - 1 pallina: 1.50, 2 palline 2.50



Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 4 * 4 4
L'Intrepida Aiuolik 5 * 3 4.5
L'Intenditore Mascarato 5 * 2.5 4.5
L'Uomo in Bagno 3.5 * 3 4.5
Il Fratello Daltonico 3.5 * 3 4.5
Media Totale 4.37 * 3.12 4.37
Billy Bolle 5 * 2.5 4.5

In conclusione, poco spazio per godersi un po' di relax, ma un gelato davvero ottimo, e degno d'essere mangiato, dopo ogni cosa.

Caddozzone Nr.5 "The Best"

Dopo le fatiche e le delusioni della settimana appena trascorsa, i nostri supereroi dei pranzi di fuga dal lavoro hanno deciso di rifarsi gli occhi, la bocca e tante altre parti del corpo negli ameni e rusticissimi locali de "I caddozzoni", stupenda preerogativa della vita mondana Cagliaritana. Per chi non fosse del luogo spieghiamo che con Caddozzo ("sporco" in lingua autoctona) si indica un camioncino parcheggiato indefinitamente con sopra delle piastre su cui vengono progettati, prototipati e sviluppati panini con ogni sorta di bene che mamma natura ha da offrire ai suoi figli indegni. Stavolta abbiamo deciso, in base all'autorevole consiglio di Billy Bolle, di testare il chiosco numero 5, chiamato non a caso: "The Best".
I caddozzoni sono una meta frequentatissima non solo dei bagnanti della spiaggia del poetto, davanti alla quale si trovano (nella cosiddetta IV fermata), ma anche di avventori delle nottate sul lungo lido, o di semplici passanti che hanno voglia di un pasto abbondante, semplice, buono e poco pretenzioso. Proprio là si stagliano fieri quasi come a voler sfidare i nostri paladini della gustizia a ripennellare un sorriso sulle loro facce meste dopo le fatiche delle ultime battaglie. Sorriso in gran parte dovuto alla generosa offerta, in alternativa ai classici panozzi, di generose focacce ripiene di qualsiasi caddozza leccornia che ogni spazzolatore e intrepida assaggiatrice potrebbero desiderare. Anche il classico panozzo wurstel e cipolle, ordinato dall'Intenditore per valutare anche le più sottili differenze coi sudici concorrenti, non delude le aspettative: il panino è caldo e croccante al punto giusto, e maionese e cipolla abbondano in quantità e gusto.
Il pranzo è stato estremamente piacevole, anche per il clima favorevole e per la leggere brezza di fresco maestrale che spirava tra gli alberi, dietro al piccolo boschetto che i caddozzi si sono ritagliati per far accomodare i propri ospiti. In questo boschetto della tua fantasia si possono incontrare personaggi di svariata natura, dalla sciamana africana che lancia maledizioni nella lingua degli avi, all'inquietante Piccolo Sbudda, che si è unito ai nostri paladini in questa puntata di temute votazioni. La gita è stata piacevole anche grazie alla futuristica macchina parlante di Bolle, soprannominata K.I.T.T. per l'occasione.

Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 4.5 4.5 4.5 4.25
L'Intrepida Aiuolik 4.5 4.75 4.5 4
L'Intenditore Mascarato 4.5 4.5 4.5 4
L'Uomo in Bagno 4.5 4.5 4.5 4
Il Fratello Daltonico // // // //
Media Totale 4.5 4.56 4.5 4.06
Billy Bolle 4.5 5 4.5 4
Il Piccolo Sbudda 5 5 4.5 4.5

Che dire che non sia stato detto e che non si evinca dai voti? Il caddozzone è sempre il caddozzone. Ed è solo a Cagliari!

mercoledì 20 luglio 2011

7Vizi

Quando l'Intenditore ci ha proposto questo locale, noi tutti Gamberotti abbiamo pensato che fosse un locale troppo fighetto per noi... Abbiamo deciso comunque di farci un salto, purtroppo il nostro lavoro è provare e non tirarci mai indietro, come l'Intrepida ci insegna, guardare il menù e decidere in base ai prezzi. Il menù fuori non c'era e quindi siamo entrati con un patto ben chiaro "se i prezzi sono troppo alti, ce la svigniamo".
Davanti al menù però un piatto composito a 7 euro non ci sembrava così caro e quindi siamo rimasti, anche se il nostro Spazzolatore doveva avere già qualche presentimento e nell'ordinare ha chiesto al cameriere se le porzioni fossero abbondanti. Così, mentre il Fratello Daltonico ordinava una fettina di manzo con patatine fritte, i Gamberotti tutti e Salam(e) ordinavano un piatto composito, ovvero tanta erba messa lì senza neanche troppa cura (come ipotizza lo Spazzolatore, hanno aperto la busta e l'hanno versata lì) con sopra delle fettine trasparenti di tacchino oppure dei gamberetti. Big delusion...
come si evince dalle facce e dalle posture dei commensali.
A fine pasto un bel dolce ci voleva proprio, anche se Aiuolik aveva già il sospetto che sarebbe arrivato un piatto da pizza con sopra una pallina di qualcosa. Lo spazzolatore ha tentato ottimisticamente di contrapporsi. fino a che il piatto minuziosamente descritto da Aiuolik è giunto: le dimensioni del dolce (panna cotta e creme caramel) erano quelle ipotizzate, ma il piattino era anche lui piccolo e il sapore era rimasto in cucina.
La panna cotta sembrava infatti, più una ricotta dolce che una panna cotta con il topping di cioccolato che non è riuscito a sollevare il morale dei nostri eroi, in particolare dello Spazzolatore. Prima dei voti, una nota di colore: alzatosi per andare in bagno, l'Intenditore ha visto proprio lui, sì lui, il più temuto dai ristoratori, l'Estremista del Gusto! Così, nella tabella qui sotto trovate anche i suoi giudizi che, a parte sul prezzo non si discostano troppo dai nostri.

Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 1.5 2 4 2.75
L'Intrepida Aiuolik 2 3.5 4.5 2.5
L'Intenditore Mascarato 3 3.5 4.5 3
L'Uomo in Bagno 2.5 3.5 4.5 2.5
Il Fratello Daltonico 2.5 3.5 4.25 2
Salam Husseim 3 3 4 3
Media Totale 2.42 3.17 4.29 2.63
L'estremista del gusto 2.5 4.5 4.5 4

Del cibo abbiamo già detto tutto. Dai nostri voti capirete anche che l'ambiente ci è piaciuto veramente tanto ed effettivamente l'idea di tutti i finti tomi qua e là, uniti alla comodità delle sedie e alla tranquillità generale, non potevano non farci apprezzare il locale. Una nota va detta su prezzo e cortesia. Sul prezzo siamo stati molto tirati per due motivi: i piatti compositi ci hanno delusi perché dalla loro descrizione non si capiva che erano delle insalate con aggiunta e sul dolce hanno cercato di imbrogliarci portando come scusa che sul menù era riportata una cifra diversa (più bassa di 1 euro) rispetto a quella che avevano loro sul computer. Alla fine abbiamo pagato il giusto (ovvero quanto riportato sul menù), però ci tenevamo a sottolinearlo, perché è già la seconda volta in pochi giorni. Per quanto riguarda la cortesia, invece, non è che i camerieri siano stati maleducati o sgarbati, però lo spazzolatore è stato a suo dire ingannato sulla copiosità, l'attesa del conto è stata troppo lunga per una pausa pranzo e, soprattutto, abbiamo dovuto attirare la loro attenzione più volte prima che ce lo portassero.

mercoledì 13 luglio 2011

Barçeloneta

Non era la prima volta che i nostri eroi tentavano l'incursione a questa rosticceria / ristorante ubicata nel quartiere della Marina a Cagliari... Stiamo parlando del Barceloneta che, casualmente, si trova proprio in Via Barcellona. Non era la prima volta perché al primo tentativo i nostri, ottimisti come pochi, entrarono in 6 e uscirono 5 minuti dopo aver risposto negativamente alla domanda "Avete prenotato?". Per cui, lezione numero 1: prenotate prima di andare! E così questa volta avevamo prenotato e i Gamberotti hanno fatto il loro ingresso trionfante in compagnia di un nuovo Gamberotto: il Fratello Daltonico. Fratello di chi? I supereroi non svelano mai i loro segreti, che domande fate?

Il locale è aperto solo a pranzo, ma questo non è un problema per noi, è climatizzato e molto molto ospitale con le pareti ricche di qualsiasi cosa, spagnoleggiante e non. Non si effettua servizio ai tavoli, ma questo, ugualmente, non ci sembra un grosso problema... Si è parlato piuttosto di prospettive. Mentre per l'intenditore la prospettiva è una banale questione di stile, per l'intrepida il somigliare a Steven Segal non è poi così pittoresco, per lo spazzolatore il bancone del cibo è sempre troppo stretto, l'uomo in bagno senza bagno è come spiderman senza ragnatela, e il fratello daltonico si è limitato a dire che il pesto non era abbastanza schiacciato. Il tutto è riassunto in Figura 1.


Come vedrete a breve dai voti l'ambiente ci è proprio piaciuto, anzi per la prima volta nella storia dei Gamberotti (e anche l'ultima?), appare persino un 5! La cortesia non raggiunge invece gli stessi livelli, ma solo perché la Signora potrebbe aggiungere qualche sorriso in più anche con chi, come noi, non è un cliente abituale. Però il cibo sì quello è proprio buono e non siamo stati gli unici a pensarlo come si evince da questa dedica (la risoluzione è solo uno degli effetti della mancanza di bagno):
Infine, un commento sui prezzi. Noterete che sono proprio bassi e non perché noi siamo spilorci. Ecco dunque la lista del nostro pranzo:
  • 1 porzione di polpo con patate
  • 1 porzione di burrida
  • 1 porzione di pesce razza
  • 1 piatto di linguine con arselle
  • 4 piatti di linguine con pesto, cozze e pomodorini
  • 3 o 4 fette di cheesecake (il numero esatto chiedetelo alla signora perché a noi non è risultato chiaro)
  • 2 fette di torta catalana
Il tutto per 89,90 euro... con ben 22 euro di antipasti che non ci hanno ben disposti nei confronti di valutare positivamente la voce "prezzo". D'altronde 18€ a cabeza per degli eterni studenti sono quello che sono!


Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 4 2 4 3
L'Intrepida Aiuolik 4.5 2 4.75 3
L'Intenditore Mascarato 4.5 2.5 5 4
L'Uomo in Bagno 4.5 2.5 4.25 3
Il fratello Daltonico 3.5 2 3 3.5
Media Totale 4.2 2.2 4.2 3.3

E per concludere, il nostro Spazzolatore folle, oggi particolarmente taciturno, tra una portata e l'altra ha realizzato questo rebus che ora voi dovete risolvere... e a chi lo risolverà Aiuolik offrirà un pranzo in compagnia dei Gamberotti (astenersi perditempo e personaggi di fantasia!).
"In bocca al lupo", dunque, che a Barcellona, sopratutto in zona del porto si dice "Ngul a la Balen"!

giovedì 30 giugno 2011

Trattoria Muvara

È un onore per noi del Gambero Rotto essere finalmente approdati alla Trattoria Muvara (che si trasforma versatilmente in "Fattoria Muvara" nel momento in cui mangi nella selva oscura al di fuori della locanda). La serata a nostro avviso è stata strepitosa, nonostante la presenza di loschi figuri e la frittata rovesciata dell'Estremista del gusto...


La trattoria è riuscita a rendere lo spazzolatore entusiasta persino di un piatto di verdure, e per la prima volta si è rischiato di trovare un fatidico 5 nella famelica tabella. Purtroppo la pasta non è mai arrivata, ed è il solo motivo per cui il voto impossibile non è stato raggiunto. I piatti erano sublimi, la compagnia eccezionale, ma sul più bello è dovuto arrivare anche il figlio di bossi che ha voluto venire a tutti costi, com'è che si chiamava? Il Tr... poi c'era quella che serve per pagare, poi quella verdura arancione e dura, poi giuda che ha tradito Gesù, poi quel gioco con la palla, poi il tipo con l'automobile, la speranza che il governo cada, e la sedia senza nessuno sopra, e il 5 non è stato raggiunto neanche qui... ma per motivi di conflitti di interessi (siamo o non siamo un gruppo serio?) ognuno ha deciso di tenere i suoi voti  per sé e così, anche se non a tutti gli spaghetti sono mancati magari un 5 ci poteva scappare... ma questo non lo saprete mai!

Nulla ci impedisce di ribadire che la trattoria per il momento vince la prestigiosa Chela Rotta. E che ci vedrà di nuovo presto (speriamo) tra i suoi commensali.

martedì 28 giugno 2011

Patate & Co.

Chi ci conosce lo sa che di patate ne abbiamo viste tante. Gustose, fragranti. Non ce la facciamo a stare senza, le abbiamo provate tutte. Americane, tedesche, olandesi, piccole e grandi, con la sorpresa. Le prendevamo così, senza tanti complimenti, anche tre alla volta. Ma nessuna è come quelle che ti offrono da Patate & Co. nel bel passaggio delle Scalette san Sepolcro. Ma passiamo ai voti:

Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 2,7523,753,5
L'Intrepida Aiuolik 2,7513,53,75
L'Intenditore Mascarato 3144
L'Uomo in Bagno 2,51,53,754
Media Totale 2,751,6253,753,8125


Vi state chiedendo perché i voti sono un pochino bassi? Beh, il fatto è che le patate sono veramente buonissime, ma il resto ci ha lasciati un po' perplessi: la cotoletta era surgelata e piuttosto piccoletta (e a dirla tutta non era neanche una cotoletta ma una spinacina senza spinaci), le verdure in pastella probabilmente surgelate pure loro e la super-frittata fredda... C'è da aggiungere altro? Ah sì, L'Intenditore Mascarato e L'Intrepida Aiuolik sono stati così stretti di voti per il prezzo poiché il nostro simpatico amico non ci ha rilasciato lo scontrino! E non avendo lo scontrino, difficile riferirvi i prezzi, abbiamo una certa età non potete pretendere che ci ricordiamo tutto! Però possiamo dirvi che abbiamo speso 36 euro per:
  • 1 cotoletta con patatine fritte
  • 1 ali di pollo con patatine fritte
  • 1 patatine fritte
  • 1 verdure in pastella
  • 1 frittata
  • 0,5 cc. di acqua naturale
  • 0,5 cc. di acqua gasata
  • 0,66 cc. di birra
  • 1 cestinetto di pane carasau (l'altro pane era terminato)
  • 6 pezzettini di gattò (che forse ci ha regalato...o forse no)

Allo spazzolatore il pollo è piaciuto. Ma anche lui crede che per quel prezzo, di un sacco auchan di alette di pollo surgelate, se ne potrebbero servire un fondino di più. Se infatti state pensando che ci siamo fatti la panza tanta, sappiate che subito dopo ci siamo fermati a prendere una pallina di gelato a testa con lo spicciolo rimasto (e L'Intrepida Aiuolik e Lo Spazzolatore Folle non hanno disdegnato di accompagnarla con un cono. "La coppetta mica me la posso mangiare" ha asserito senzientemente lo spazzolatore).

I più astuti di voi si saranno accorti che non abbiamo foto di patate...prendetevela con l'Uomo in Bagno e la sua inesperienza...

mercoledì 22 giugno 2011

La pizzeria di via Manno

Grande prova di sopportazione quella di oggi...Il termometro segnava circa 28° e noi abbiamo camminato in lungo e in largo per raggiungere la nostra meta, dato che quella designata (di cui vi parleremo, speriamo!, a breve) non aveva tavolini disponibili per noi... li perdoniamo solo perché forse non avevano riconosciuto che quelli che avevano davanti a sé erano nientepopodimenoché i mitici Gamberotti!
Ma veniamo a noi! Gira che ti rigira, poiché a Cagliari sembra diventato difficile trovare un locale aperto all'ora di pranzo (neanche fossero tutti al mare!), alla fine ci si è parata davanti in via Manno ci si è parata davanti (o di fianco per essere precisi) La pizzeria di via Manno. Come dite? Volete sapere il nome? Non c'è nome ma qualsiasi cagliaritano che si rispetti ha mangiato proprio lì almeno una pizzetta al taglio nella sua adolescenza!


Allora perché prova di sopportazione? Direte voi... Perché in pieno Giugno, con 28°, decidere di mangiare in una pizzeria con la sala piccolissima che dà direttamente sul forno a legna, è un'impresa che mette a dura prova anche i Gamberotti! Come vedrete a breve nella tabellina coi voti, i 4 ormai famosi Gamberotti questa volta non erano soli e così ecco i voti di tutti!
GustoPrezzoAmbienteCortesia
Billy Bolle3.754.754.54.5
Thor Tellino3.5324
El Colombiano Audaz3.666434.2
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 3.75 4 2.5 4
L'Intrepida Aiuolik 4 4 2.25 4
L'Intenditore Mascarato 3 4 2 4
L'Uomo in Bagno 4 4 2.5 4
Media Totale 3,687542,31254

giovedì 16 giugno 2011

Rouas

Ecco la nostra masnada approdare finalmente nella fantastica zona del quartiere "Marina". Andiamo a visitare il simpaticissimo Rouas, simpatia alla quale solo Lo Spazzolatore si sente di dare un giudizio. Non abbiamo neanche fatto in tempo a fare foto essendo la basca del locale eccessiva anche per dei beduini avventurosi come noi.

L'asterisco nel giudizio dell'ambiente indica appunto che non abbiamo fatto in tempo a non apprezzarlo perché il cuore ci ha subito trasportato al mare. Accolti dal nuovo porto in marmo, ora che c'è Zedda il porto è diventato troppo bello, che è subito stato insudiciato dai nostri eroi.
Il costo: 3.50€ Kebab, 4.00€ Piadina, 1.50€ bibita.
Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 3.75 4.5 2* 4
L'Intrepida Aiuolik 2.75 4 1.5 n.c.
L'Intenditore Mascarato // // // //
L'Uomo in Bagno 3.5 4 2 n.c.
Media Totale 3.33 4.16 1.83 n.c.

mercoledì 8 giugno 2011

Gusto

Il gusto è uno strano posto, di cui è difficile capire i significati nascosti. Offre delle ottime piadine in un ambiente più simile a un bar di Ibiza che a una locanda romagnola.


Come si può evincere dalla foto, le luci fluorescenti e la presenza di tavoli lillipuziani impediscono ai nostri 4 eroi di sentirsi a proprio agio durante la degustazione. La musica di sottofondo (house, ambient? Boh) risulta inoltre estranea all'immagine di una piadina fatta come una volta con degli ingredienti semplici e genuini.
Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 3.75 2.75 2 4
L'Intrepida Aiuolik 4 3.5 2.5 4
L'Intenditore Mascarato 4 3 2 4
L'Uomo in Bagno 4 3 2 4
Media Totale 3.93 3.0 2.12 4

mercoledì 1 giugno 2011

Souad

Souad grande e generoso capo muslmano dei Kebab isolani. Non abbiamo potuto provare la deliziosa pizza al chawarma perché l'intenzione iniziale è sempre quella di rimanere leggeri a pranzo, salvo poi pentirsi e ingolfarsi con dei dolci, come in questo caso un paio di ottime pizze alla nutella.


Souad si presenta come un bellissimo locale con luci soffuse e palchetti in legno, e dove c'è legno c'è calore umano, ma sopratutto fame, tanta fame. Anche perché il posto va raggiunto a piedi. A Cagliari come a Palemmo abbiamo tre mali di cui ci vergognamo profondamente, ma è la terza di queste piaghe che veramente diffama la Sardegna agli occhi del mondo... ehh... lei ha già capito, è inutile che io glielo dica... mi veggogno a dillo... è la mancanza di paccheggio!
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 3.75 3.75 3 2
L'Intrepida Aiuolik 3.5 3.75 3 2.5
L'Intenditore Mascarato 4 3.5 4 3
L'Uomo in Bagno 3.5 3.5 3 2.5
Billy Bolle 3 4.8 3
2.5
Media Totale 3.55  3.86  3.2  2.5

I voti sono effettivamente notevoli, sopratutto il prezzo è contenuto per ciò che si nasconderà nelle budella. La cortesia non è il massimo visto che è un selfservice. Ma viste le nostre facce alla fine direi che proprio non ci siamo potuti lamentare.

venerdì 13 maggio 2011

Il RetroBurger

Finalmente eccoci approdati dopo vari tentativi, visto che o siamo noi tonti, o non si capisce più niente di quali siano gli orari e i giorni di apertura dei locali di Castello, al consigliatissimo (da amici) retroburger. Questo affascinante locale del quartiere sant'Efisiano è anch'esso incastonato in una piccola e ben ventilata cripta.

L'ambiente è ottimo per instaurare una piacevole conversazione davanti a un ottimo panino, o scappare da lavoro per giocare a uno dei giochi di società a disposizione, anche se noi siamo sfigati e il nostro director ci ha sgamato immediatamente. Ma passiamo subito al dunque:

Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 4.5 1.5 4 3.5
L'Intrepida Aiuolik 4.5 2.75 4.5 3.75
L'Intenditore Mascarato // // // //
L'Uomo in Bagno 4.5 2.5 4 3.5
Media Totale  4.5 3.33 3.33 3.33

I panini sono ottimi, è vero che il 5 non si da a nessuno ma qui siamo a livelli di gusto record. Il panozzo è consistente ma il gusto straborda talmente tanto che incaddozza particolarmente le persone meno agili. Abbiamo assaggiato la specialità del giorno consistente in un mix di affettati, cramamber con un sapiente accostamento di miele e delle verdurine messe là per separare le componenti. In più abbiamo preso una porzione di patatozze e una patata in camicia per saggiarne l'ottima qualità.
La cortesia è degna di una simpatica e cortese padrona di casa, e il prezzo tutto sommato non è alto. Credo che appena avremo un po' di soldi da parte ci torneremo volentieri.